Puluc

gioco del Puluc

ETÀ: da 8 anni in su
N° GIOCATORI: 2

Il Puluc è un gioco astratto originario del Guatemala, giocato dagli indiani Ketchi, discendenti dei Maya. Si gioca in due, ogni giocatore ha cinque pedine e scopo del gioco è catturare le pedine avversarie. Questo gioco lo proponiamo perché il meccanismo di cattura, descritto più avanti nelle regole, oltre ad essere molto originale, fa sì che si vengano a creare continui colpi di scena.

Componenti del gioco

  • Un tabellone diviso in 11 caselle
  • 10 pedine divise in due colori
  • 4 monete o 4 bastoncini piatti

Come si costruisce

Per costruirlo potete prendere spunto dall’immagine (fig. 1), l’importante è che:

  • il tabellone (ad esempio di 10×33 cm) sia diviso in 11 caselle, le quali hanno una larghezza pari a quella del tabellone (nel nostro esempio 10cm),
  • le pedine si muovono di 2, 3 o 4 caselle, per cui occorrono 4 monete, o 4 dischetti o 4 bastoncini piatti che presentano un colore chiaro da una parte ed un colore scuro dall’altra.
fig. 2: Esempio di bastoncini

Come si gioca

I due giocatori dispongono le pedine come nell’illustrazione sopra, la casella di partenza si chiama “villaggio”, a turno si lanciano i bastoncini:

  • 2 lati chiari, si avanza di due caselle
  • 3 lati chiari, si avanza di tre caselle
  • 4 lati chiari, si avanza di quattro caselle
  • 4 lati scuri, si avanza di 5 caselle

Ottenendo un solo lato chiaro non si effettua nessun movimento e il turno passa comunque al giocatore successivo.
Le pedine si muovono verso il villaggio avversario e il giocatore può decidere di volta in volta quale delle sue pedine muovere, o quella già in gioco o una dal villaggio.
Quando una pedina raggiunge il villaggio avversario senza aver catturato nessuno, né senza essere stata catturata, questa ritorna immediatamente nel proprio villaggio, pronta a ricominciare il giro.
Se la pedina finisce il suo movimento su una casella dove è presente una pedina avversaria, questa è catturata. A questo punto la pedina catturatrice torna indietro verso il proprio villaggio portandosi dietro la pedina catturata: una volta raggiunto il villaggio, la pedina catturata è eliminata dal gioco, la pedina catturatrice può ritornare in gioco.
Una pedina non può terminare il suo movimento su una casella ove sia presente una pedina dello stesso colore.
Il giocatore non può muovere una sua pedina catturata, ma può succedere (ed è qui il bello del gioco) che una pedina finisca il suo movimento su una casella ove sia presente una pedina avversaria la quale a sua volta aveva catturato un’altra pedina. Si vengono così a formare delle pile di pedine alterne dove la catturatrice è quella in cima che porterà tutte le pedine con sé, verso il proprio villaggio. Se ci riesce, le pedine avversarie sono definitivamente eliminate dal gioco, quelle amiche ripartono dal proprio villaggio.